top of page

Il 2023 sui mercati riassunto in due grafici

L'anno 2023 si è rivelato essere un vero e proprio giro di giostra per gli osservatori dei mercati finanziari. Le montagne russe dei dati economici e le mosse strategiche delle grandi aziende tecnologiche hanno lasciato tanto da discutere e riflettere. Per comprendere al meglio l'andamento dei mercati nell'anno passato, due grafici si rivelano particolarmente eloquenti.


1. L'Intelligenza Artificiale si prende la scena: moda o megatrend?

Acquisizioni nel settore AI delle big tech con Apple alla guida e Google, Meta, Microsoft e Amazon che seguono

Fonte: CB Insights


Il primo grafico ci mostra un panorama chiaro e decisivo: il 2023 è stato l'anno dell'Intelligena Artificiale, con tutte le più grandi aziende del settore che stanno correndo agli armamenti per diventare leader di mercato. Oltre 90 le acquisizioni di aziende specializzate nel settore dell'IA messe in piedi dai giganti tech e altrettante potrebbero arrivarne nel 2024.


Questi dati non sono solo numeri freddi; rappresentano una chiara dichiarazione d'intenti da parte del settore tech di rafforzare il proprio portafoglio di tecnologie IA in maniera significativa alla luce dell'esplosione di applicativi come ChatGPT, prodotto di punta di OpenAI.


Resta da capire se e come questo settore evolverà negli anni a venire (come in realtà fa ormai da decenni, anche se non tutti lo sanno), reclamando a gran voce la nomea di "megatrend" e non solo di moda passeggera.


2. L'Inflazione in Europa: l'ascensore sta tornando al piano terra?


Grafico andamento inflazione in Europa, Germania, Spagna, Francia, Italia nel 2023

Fonte: Openpolis


Passando al secondo grafico, ci spostiamo dall'high-tech all'high-street, dove l'inflazione ha mosso il suo passo pesante attraverso l'Europa. Qui, i colori vivaci delle linee nascondono storie economiche complesse che hanno avuto un impatto diretto sui portafogli degli investitori e sulle politiche delle banche centrali.


L'Area Euro, rappresentata in azzurro, nel 2023 ha seguito un chiaro trend in discesa in termini di inflazione, il che potrebbe suggerire una risposta positiva alle misure di contenimento (ovvero le politiche monetarie restrittive). Alla luce di un'inflazione (parzialmente) domata, il mondo si chiede se il 2024 sarà effettivamente l'anno degli agognati tagli dei tassi.


Queste curve, nonostante le loro fluttuazioni, raccontano una storia di resilienza e di sfida. Il 2023 ha messo alla prova la solidità delle economie nazionali e dell'intera zona euro, ma anche degli Stati Uniti e del resto del mondo, sollevando interrogativi sulla durata di queste pressioni inflazionistiche e sulle strategie di politica monetaria da adottare.


Conclusione


In queste due immagini, vediamo due facce della stessa medaglia: l'innovazione tecnologica e la complessità economica. Da un lato, l'aggressività e l'audacia di giganti tecnologici nel perseguire la supremazia nell'IA a seguito dell'esplosione del settore. Dall'altro, la lotta quotidiana delle economie per mantenere l'inflazione sotto controllo, cercando di preservare il potere d'acquisto dei cittadini. Il 2023 ci ha lasciato con queste due lezioni, e siamo curiosi di vedere come queste dinamiche si evolveranno nel 2024. E se i grafici potranno sempre offrirci uno spaccato del passato, saranno l'analisi e la buona consulenza ad aiutarci a plasmare il futuro.

6 visualizzazioni

Comments


bottom of page