top of page

Imprenditori, PMI e Imprese Famigliari: tutela patrimoniale e passaggio generazionale

Sono circa 211.000, rappresentano il 41% del fatturato generato in Italia, e danno un impiego al 33% della forza lavoro nel Bel Paese. A cosa si riferiscono questi numeri? Alle PMI ovviamente, ovvero le Piccole Medio Imprese, un vero e proprio pilastro dell’economia Italiana. Queste aziende posseggono conoscenza, esperienza, tecnologia e capitale umano di grande valore, motivo per cui rappresentano non solo un bene di natura economica per il nostro paese, ma anche una risorsa da tutelare per continuare a innovare e rimanere competitivi come nazione.


La cosa ancora più interessante è che se guardiamo l’intero panorama delle imprese ci rendiamo conto che il nostro tessuto imprenditoriale è veramente unico in Europa. Diamo un po’ di numeri per capirci meglio. Il 90% delle imprese è classificato come “impresa famigliare” e queste producono l’80% del PIL, tutto questo chiamando a se il 75% della forza lavoro in Italia. Numeri impressionanti vero ?


Ma come può la Consulenza Finanziaria e Patrimoniale assistere nel processo di protezione e crescita del capitale dell’imprenditore e della sua impresa? E come si può fare tutto questo considerando però anche il problema che tutti conoscono ma che nessuno in concreto affronta: il passaggio generazionale?


Patrimonio dell’imprenditore e patrimonio dell’impresa


Può non sembrare ma il titolo di questo paragrafo dice già molto. La caratteristica di molti imprenditori è che investono loro stessi in tutto e per tutto – letteralmente – nelle loro imprese. Talvolta questo significa anche legare il proprio patrimonio a quello della propria azienda, sottoponendo a rischi i beni mobiliari e immobiliari dell’imprenditore in caso di crisi dell’azienda.


Il primo passo è dunque assicurarsi di separare e soprattutto gestire i due patrimoni in maniera diversa (utilizzando nel secondo caso parametri di costruzione dei portafogli finanziari più complessi).


Una volta fatto questo è bene investire i due patrimoni in modo da perseguire logiche e obiettivi differenti che, nel caso dell’impresa, dovranno anche tenere conto di caratteristiche come il settore di appartenenza e gli sviluppi futuri.


In entrambi i casi svolgiamo un’attenta analisi dei dati per costruire infine piani finanziari globali che daranno una chiara visione dei flussi,dei movimenti di entrate e uscite e dell’allocazione delle risorse in asset e progetti studiati ad hoc.


Per questo quando lavoriamo insieme ad investitori che sono anche imprenditori ci assicuriamo di gestire la patrimonialità aziendale in maniera separata da quella privata.


PMI sarta artigiana in laboratorio

Passaggio generazionale o non passaggio generazionale? Questo è il dilemma (in Italia)


E’ inutile girarci intorno, in Italia il Passaggio Generazionale in azienda è tema più che mai di grande attualità e, come al solito, ci piace usare i numeri per dimostrarlo. Quasi 1/4 degli Amministratori Delegati di imprese famigliari ha più di 70 anni eppure, circa 3/4 delle imprese familiari non ha in programma nessun passaggio generazionale.


La causa primaria di questi risultati è la mancanza di un'adeguata pianificazione che, sebbene dovrebbe interessare tutta l'azienda, spesso viene tralasciata o fatta in ritardo, sebbene si tratti di un processo delicato e complesso. Se preparato per tempo, in molti casi il passaggio generazionale può rappresentare la salvezza stessa dell'azienda, permettendo alla famiglia e alla società stessa di preservare un bene unico.


Ebbene, anche in questo caso caso la pianificazione finanziaria e patrimoniale è fondamentale se guardiamo al futuro. Questo perché, non solo il passaggio generazionale in molti casi comporta anche un passaggio dal punto di vista della proprietà dell’azienda stessa o di parte di essa, bensì rappresenta anche un passo fondamentale sotto il profilo giuridico,fiscale, successorio, e finanziario. Del resto, l'azienda non sono solo mura e macchinari ma anche e soprattutto persone.


Come in molte cose nella vita però, non è mai troppo tardi per iniziare a pianificare quelle che saranno importanti cambiamenti che si prospettano all’orizzonte e che, anche grazie al network di professionisti con cui collaboriamo, gestiamo con minuzia e passione.


D’altronde dare continuità e protezione alla propria azienda è prima di tutto un dovere morale in quanto forma di rispetto ai sacrifici di una vita.


due uomini si salutano per passaggio generazionale

3 visualizzazioni

Comments


bottom of page